Dario Acquaroli, uno dei più bravi biker italiani!

di , 16 febbraio 2017 21:59

acquaroli mondiale2Dopo aver incontrato i campioni del ciclismo su strada, diamo spazio in questa occasione a chi ha fatto una scelta diversa. Stiamo parlando di Dario Acquaroli, bergamasco classe 1975, campione del mondo U23 di mountain bike nel 1996 davanti all’australiano Cadel Evans, che a differenza di altri suoi colleghi ha rinunciato all’occasione di passare alla strada per ritagliarsi un ruolo da protagonista sugli sterrati.

Prosegui la lettura 'Dario Acquaroli, uno dei più bravi biker italiani!'»

Ieri, oggi, domani: Nicola Loda una vita da “Gregario”!

di , 2 febbraio 2017 20:17

camp ita ex prof1Ormai prossimi al debutto del calendario italiano vogliamo scambiare qualche battuta con il simpatico corridore bresciano classe 1971, Nicola Loda. Un gregario con “G” maiscuola, che si è fatto apprezzare dai tanti campioni che, grazie al suo lavoro, hanno potuto conquistare importanti risultati, ma che ha saputo anche ritagliarsi qualche gioia personale. Appesa la bici al chiodo si è potuto dedicare all’altra sua grande passione sulle due ruote: il motocross.
Prosegui la lettura 'Ieri, oggi, domani: Nicola Loda una vita da “Gregario”!'»

Bilanci e obiettivi 2017 di Pierpaolo De Negri!

di , 8 gennaio 2017 19:27

De Negri Giro 2015A poche ore di distanza dalla presentazione ufficiale del suo team, la Nippo – Vini Fantini, scambiamo qualche battuta con il trentenne spezzino Pierpaolo De Negri, che si prepara ad affrontare la sua ottava stagione fra i professionisti.

Prosegui la lettura 'Bilanci e obiettivi 2017 di Pierpaolo De Negri!'»

Ieri, oggi, domani: Paolo Savoldelli – “Il Falco” si racconta!

di , 28 dicembre 2016 17:34

Savo originalePer le interviste di ultimokilometro incontriamo oggi Paolo Savoldelli, il ciclista bergamasco classe 1973 che si è fatto ammirare durante la sua brillante carriera per le due vittorie al Giro d’Italia nel 2002 e nel 2005, ma anche per le sue spettacolari discese, grazie alle quali è guadagnato il soprannome “Il Falco”.  Sceso dalla bici ha intrapreso, fra le varie attività, quella di commentatore televisivo, ma vediamo cosa ci racconta dei suoi dodici anni di professionismo e non solo.
Prosegui la lettura 'Ieri, oggi, domani: Paolo Savoldelli – “Il Falco” si racconta!'»

Ieri, oggi, domani: i Possoni, quando il ciclismo è un affare di famiglia!

di , 3 agosto 2016 16:54

189101_1918201841337_2343823_nMorris Possoni e Lidia Arcangeli: due cuori, una “capanna” ed una bicicletta, anzi due. Uniti nella vita e nella passione per le due ruote, ormai ex professionisti, Morris e Lidia adesso sono una famiglia. Andiamo a conoscerli più da vicino.
Prosegui la lettura 'Ieri, oggi, domani: i Possoni, quando il ciclismo è un affare di famiglia!'»

Ieri, oggi, domani: Fabrizio Macchi un campione nello sport e nella vita!

image1Una grave malattia in giovane età può segnarti per tutta la vita, ma per Fabrizio Macchi è stata l’occasione per crescere ancora più velocemente e per superare con forza e volontà tutti gli ostacoli che gli si sono presentati. Il campione varesino, classe 1970, ha saputo infatti ritagliarsi un ruolo da protagonista nello sport e nel ciclismo in particolare, cogliendo tanti successi a livello mondiale che ne hanno fatto una delle bandiere anche nella lotta per le pari opportunità dei disabili. A quarantacinque anni ha detto basta anche per dedicarsi alla sua famiglia, ma cerchiamo di conoscerlo meglio, di capire come ha superato le difficoltà e cosa si aspetta dal proprio futuro.

Prosegui la lettura 'Ieri, oggi, domani: Fabrizio Macchi un campione nello sport e nella vita!'»

Giro: a Torino festeggiano Nibali e Arndt, ma non Nizzolo!

di , 29 maggio 2016 17:53

Anche nel giorno conclusivo, in cui la Corsa Rosa incorona ufficialmente Vincenzo Nibali vincitore della 99esima edizione del Giro, non mancano i colpi di scena. Neutralizzata la corsa all’ingresso del circuito finale di Torino tutto l’interesse è concentrato sulla classifica della maglia rossa con i velocisti rimasti a contendersi la prestigiosa frazione finale. Sul traguardo di Torino arriva finalmente la vittoria per Giacomo Nizzolo, il velocista milanese riesce a centrale il primo successo, dopo una serie impressionante di secondi posti, ma la sua gioia è di breve durata, la giuria lo declassa per una scorrettezza e la conquista della maglia rossa, come già era avvenuto nel 2015, non riesce a mitigare la sua delusione. A sorpresa è quindi ancora una volta un tedesco Nikias Arndt della Giant – Alpecin a salire sul podio con Matteo Trentin e Sacha Modolo ai posti d’onore.

Prosegui la lettura 'Giro: a Torino festeggiano Nibali e Arndt, ma non Nizzolo!'»

Giro: un epico Nibali si prende il Giro, Taaramae trionfa

di , 28 maggio 2016 17:03

Ce l’ha messa tutta e ce l’ha fatta. Più forte delle critiche, più forte dei momenti no ormai alle spalle, più forte della sfortuna, Vincenzo Nibali si riprende quel Giro d’Italia che solo pochi giorni fa sembrava diventato ormai una chimera. Aiutato alla perfezione dai compagni di squadra, lo “Squalo dello Stretto” si lancia verso il sogno lungo l’ascesa del Colle della Lombarda e, chilometro dopo chilometro, recupera il suo ritardo in classifica generale. Niente da fare per gli avversari che sono costretti ad accontentarsi dei piazzamenti d’onore, a partire dall’ex leader Esteban Chavez, che ad un giorno dalla conclusione deve alzare bandiera bianca e accontentarsi della seconda posizione. Sul terzo gradino del podio sale Alejandro Valverde, mentre Steven Kruijswijk, ancora acciaccato dalla caduta di ieri, scivola quarto.
Trionfo non solo per Nibali ma anche per Rein Taaramae che conquista solitario la vetta di Sant’Anna di Vinadio. L’estone del Team Katusha alza le braccia al cielo 52″ prima di Darwin Atapuma, mentre Joseph Lloyd Dombrowski giunge sul traguardo a 1’17″.

 

Prosegui la lettura 'Giro: un epico Nibali si prende il Giro, Taaramae trionfa'»

Giro: riscatto di Nibali, Chaves in rosa!

di , 27 maggio 2016 19:10

Chi si attendeva qualche sorpresa nelle tappe conclusive del Giro d’Italia è stato immediatamente accontentato nella 19esima, con colpi di scena a ripetizione che hanno reso ancora più incerta e combattuta questa edizione. Quando ormai in molti lo avevano dato fuori dai giochi per le deludenti prestazioni dei giorni scorsi, Vincenzo Nibali ritrova quella determinazione e quell’orgoglio di campione ferito andando all’attacco fin dal Colle dell’Agnello, prima di sferrare l’allungo decisivo ad un tenace Esteban Chaves  a 5 Km dalla conclusione,  sulla salita finale verso il traguardo di Risoul. La spettacolare vittoria permette al capitano dell’Astana di risalire fino alla seconda posizione della classifica generale con un distacco di 44” sul colombiano Chaves dell’Orica – GreenEdge, la nuova maglia rosa, oggi terzo con un ritardo di 53” preceduto da uno dei fuggitivi della prima ora, Mikel Nieve.
Prosegui la lettura 'Giro: riscatto di Nibali, Chaves in rosa!'»

Giro: il contropiede vincente di Trentin

di , 26 maggio 2016 16:16

Con un grande colpo d’astuzia, Matteo Trentin si ritaglia il suo giorno di gloria. A poche centinaia di metri dal traguardo di Pinerolo, mentre Moreno Moser e Gianluca Brambilla (suo compagno di squadra) perdono tempo a studiarsi, il trentino  della Etixx – Quick Step  arriva in picchiata come un falco e li supera con maestria e ingegno. Una gioia incredibile per Trentin che da diverse tappe stava cercando il primo sigillo in questa edizione. Nella volata del gruppo dei big, giunto a oltre 13 minuti di ritardo, Alejandro Valverde precede la maglia rosa Steven Kruijswijk.

Prosegui la lettura 'Giro: il contropiede vincente di Trentin'»

Panorama Theme by Themocracy