[ISD - Neri] Donoratico: polemica con Petacchi per i tentativi di fuga

di , 6 febbraio 2010 17:40

Polemica in corsa a Donoratico tra la Lampre di Petacchi e la ISD – Neri di Visconti arrivata al Costa degli Etruschi per onorare al meglio la gara con fughe ed attacchi. Alessandro Petacchi, pronosticato della giornata, non ha gradito gli attacchi del team guidato da Luca Scinto e si è scagliato in corsa contro Giovanni Visconti: «Dopo la salita mentre attaccavamo Petacchi ha rimproverato Visconti per la nostra condotta di corsa – spiega il D.S. Scinto – ma il rispetto oltre a pretenderlo bisogna darlo. La corsa è corsa per tutti e attaccare rientra nel nostro modo di interpretare la gara».

«E’ una cosa che ho imparato da Ferretti e che sto trasmettendo ai miei ragazzi; non mirando alla volata, è normale cercare di rendere la corsa dura, di creare delle possibilità, di muovere delle azioni che piacciono anche al pubblico. Petacchi se vuole vincere deve faticare e spremere la sua squadra come tutti i velocisti hanno sempre fatto».

Giovanni Visconti, che in corsa si è scontrato direttamente con il leader della Lampre, fissa il punto della questione: «Alessandro si è avvicinato a me lamentandosi della nostra condotta. Io gli ho solo detto che non ci sono problemi, che noi facciamo il nostro lavoro e lui il suo. Per questo si è offeso, minacciando provvedimenti e dicendomi di portargli rispetto ma io non ho mai mancato di rispetto a nessuno e pretendo la stessa cosa, visto che tra l’altro non sono l’ultimo arrivato. L’episodio di oggi non è neanche il primo, è già successo più volte che Petacchi andasse a rincorrere dei corridori all’attacco e questo non è un comportamento da campioni. Sinceramente, per me, Alessandro è un campione per le vittorie che ha conquistato ma non per il suo carisma. Io non sono al suo livello, certo, ma il rispetto in corsa non si discute».

La corsa alla fine si è conclusa con la canonica volata di gruppo dopo gli oltre 140 km di fuga del solitario Reto Hollestein (Vorarlberg – Corratec), neutralizzato a tre giri dalla fine, con il successo proprio di Alessandro Petacchi (Lampre) su Alberto Loddo (Androni Giocattoli) e Fabio Sabatini (Liquigas). Quinto Oscar Gatto (ISD – NERI), rimasto un po’ chiuso in volata.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Panorama Theme by Themocracy