Nuovo percorso per il Gran Premio Costa degli Etruschi

di , 26 gennaio 2011 18:17

Nell’elegante cornice offerta dal Teatro dei Coraggiosi di Pomarance (PI) è andata in scena la presentazione del XVI Gran Premio Costa degli Etruschi – Trofeo TMC Transformers, la classica toscana in programma sabato 5 febbraio 2011.
Riflettori puntati sul nuovo percorso. 186,1 i chilometri di corsa con la partenza inedita proprio da Pomarance (PI), la terra della geotermia nel “cuore caldo della Toscana”, magnifico borgo rurale dove si respira il ciclismo nell’aria, località già sede della Gran Fondo Paolo Bettini, in programma domenica 17 aprile. Arrivo come da tradizione invece sulla Via Aurelia a Donoratico (LI), nel Comune di Castagneto Carducci, quartiere generale del comitato organizzatore della ASD Costa degli Etruschi da sempre magistralmente orchestrato da Italo Barsacchi e Gerardo Carpentieri.

Con il nuovo percorso – spiega il Presidente della ASD Costa degli Etruschi Italo Barsacchi - la gara attraversa tutto il territorio della Costa degli Etruschi, unendo il territorio delle Provincie di Pisa, con Pomarance sede di partenza, e Livorno, con Donoratico sede di arrivo toccando numerosi comuni dei quali ben 9 ci sostengono attivamente. Per noi questo è un motivo di grande soddisfazione. Ringraziamo le amministrazione comunali, le due provincie e la Regione Toscana, senza dimenticare il pool di sponsor che ci sostiene e tutti i volontari al nostro fianco per il supporto e la collaborazione che ci danno. Inoltre ricordiamo a tutti gli appassionati che vogliono pedalare su questo splendido percorso l’appuntamento con la Gran Fondo Paolo Bettini con partenza e arrivo a Pomarance in programma il 17 aprile”.

Oltre alle autorità e alla stampa, tra i presenti anche il due volte campione del mondo e oro olimpico Paolo Bettini, attuale commissario tecnico della nazionale azzurra, e la “colonna” del ciclismo italiano Alfredo Martini e poi il nuovo “talento di casa” Diego Ulissi, il giornalista de La Gazzetta dello Sport, nonché apprezzato scrittore di ciclismo, Marco Pastonesi e i direttori sportivi Bruno Reverberi, Fabrizio Bontempi, Mario Manzoni e Franco Gini.

Un percorso che contribuirà a rendere la corsa ancora più spettacolare e avvincente – dice Paolo Bettini -. Un percorso vallonato che offre spazio agli attaccanti anche se nel finale le squadre dei velocisti avranno spazio per cercare di ricucire il gruppo e portare gli sprinter alla volata. Un percorso che sarebbe piaciuto al Bettini corridore. Nel bene e nel male con il Gran Premio Costa degli Etruschi – Trofeo TMC Transformers ho un rapporto speciale. E’ la corsa che mi ha visto debuttare tra i professionisti, sono cresciuto allenandomi su queste strade. Però questa è anche la corsa dedicata alla memoria di mio fratello Sauro ed è proprio qui che l’anno scorso Franco Ballerini ha fatto la sua ultima apparizione nel mondo del ciclismo prima di lasciarci”.

Nel corso della conferenza è stato assegnato il premio Torre d’Argento consegnato ai personaggi che con il loro operato in ambito sportivo hanno valorizzato la Costa degli Etruschi nel 2010. Tra i premiati il vincitore della Vuelta a Espana 2010 Vincenzo Nibali del Team Liquigas-Cannondale (categoria – Professionista affermato), il suo compagno di squadra Daniel Oss (categoria – Giovane talento), Marco Pastonesi (categoria – Giornalismo) e Franco Gini (categoria – Direttore sportivo).

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Panorama Theme by Themocracy