A Lugano la prima stagionale di Basso

di , 27 febbraio 2011 16:32

Dopo la bella prova nel Trofeo Laigueglia ed anche ieri nel finale del GP Regio Insubria, il varesino Ivan Basso (Liquigas – Cannondale) centra il suo primo successo stagionale nel Gp di Lugano battendo nello sprint a due il colombiano Fabio Duarte (Geox – TMC). Terzo posto per il tricolore Giovanni Visconti (Farnese Vini – Neri Sottoli) che regola il gruppo.

Dal Team Liquigas – Cannondale le dichiarazioni del vincitore

«La squadra era determinata a vincere questa corsa» afferma Basso «e sono molto contento di essere riuscito a fargli, e ovviamente farmi, questo regalo. Siamo partiti decisi, tenendo un ritmo alto e cercando fin da subito di fare selezione. Dapprima abbiamo frazionato il gruppo con una numerosa fuga, poi ci ha provato Caruso. Nel finale sentivo che la gamba girava bene e sull’ultima salita ho cercato di andarmene. Duarte mi ha seguito e insieme siamo riusciti a tenere il gruppo a distanza. Sul rettilineo finale ho scelto di anticiparlo, riuscendo poi a tenere il passo e non farmi rimontare. La dedica è tutta per una persona, Aldo Sassi, il cui pensiero è sempre vivo in me».
Questo successo permette a Basso di affrontare il primo appuntamento importante della sua stagione, la Tirreno-Adriatico, con la certezza di poter essere tra i protagonisti: «La volontà di correre una primavera ad alto livello era nei miei piani già da dicembre. La condizione è buona, i benefici dell’altura cominciano a farsi sentire e il morale è alto: gli ingredienti per rendere realtà i miei propositi ci sono tutti».

Ordine di Arrivo

1. Ivan Basso (Liquigas – Cannondale) in 4h23’04”
2. Fabio Andres Duarte Arevalo (Geox – TMC)
3. Giovanni Visconti (Farnese Vini – Neri Sottoli) a 16”
4. Jure Kocjan (Team Type 1)
5. Leonardo Duque (Cofidis)
6. Fortunato Baliani (D’Angelo & Antenucci – Nippo)
7. Rinaldo Nocentini (AG2R – La Mondiale)
8. Alexander Efimkin (Team Type 1)
9. Mauro Finetto (Liquigas – Cannondale)
10. David Blanco (Geox – TMC)

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Panorama Theme by Themocracy