Tirreno – Adriatico: Haedo festeggia a Perugia

di , 11 marzo 2011 17:09

Perugia - Si respira aria argentina nelle strade di Perugia. Mentre tutti si aspettano i grandi favoriti di giornata è Juan Josè Haedo a sorprendere gli avversari più titolati. Con un ottimo gioco di astuzia il ventinovenne della Team Saxo Bank, sfrutta le ruote migliori ed arriva a tagliare il traguardo a braccia alte. Non è bastato un ottimo gioco di squadra al leader Tyler Farrar che mantiene la maglia azzurra ma si deve accontentare del secondo posto davanti ad un sorprendente Daniel Oss.
Saltano ancora i giochi della HTC – Highroad  che nonostante un Mark Cavendish in leggera crescita si vede costretta a lanciare la seconda punta Mark Renshaw autore di una buona quinta piazza preceduto da Alessandro Petacchi. Si rivede nei dieci anche Robbie McEwen, sesto al traguardo, davanti al francese Lloyd Mondory ed al norvegese Edvald Boasson Hagen.

  • Un uomo solo al comando

E’ il km 2 quanto il basco Daniel Sesma parte all’attacco. Il corridore della Euskaltel – Euskadi fa registrare un vantaggio massimo di quasi dieci minuti per poi essere ripreso a circa 30 km dalla conclusione.

  • Si sale a Perugia

Nell’ascesa verso il centro storico del capoluogo umbro si accendono le micce. Diversi corridori tentano l’allungo tra questi Giovanni Visconti coadiuvato dal forcing di un ottimo Francesco Failli. Nessuno però riesce a fare la differenza ed è inevitabile un arrivo allo sprint

  • L’epilogo

E’ la Garmin – Cervelo a prendere il comando della strada nei mille metri finali. Il campione iridato Thor Hushov spalanca le porte a Tyler Farrar ma è Haedo a tirare fuori l’asso dalla manica ed a portare a casa una delle vittorie più prestigiose della sua carriera.

“Che fortuna essere nel posto giusto al momento giusto”

E’ un vero e proprio colpo d’astuzia quello inflitto oggi da Juan José Haedo, come lui stesso racconta nel dopo corsa.

“La squadra ha fatto un lavoro impressionante dal Km 18 fino alla fine. Sono riuscito a sorprendere la Garmin, ho avuto la fortuna di essere nel posto giusto al momento giusto. Per voi è una sorpresa che abbia vinto, ma per me e la mia squadra no!  E’ uno dei miei successi più importanti insieme a quella al Delfinato nel 2010. Questa è più prestigiosa perché ci sono i velocisti più forti, la qualità è più elevata rispetto a quella della corsa francese”.

Come tutti i velocisti la sua testa è già alla Milano – Sanremo.  “Ho partecipato solo nel 2007. Ma non è andata troppo bene. Tra i favoriti vedo sicuramente Oscar Freire, Philippe Gilbert e Alessandro Petacchi, anche se non so esattamente come sta. Freire si batterà e darà ottimi risultati. E’ una corsa particolare chi si sveglia meglio quel giorno può vincere. Non conta la forma che abbiamo in questi giorni per la Classicissima di Primavera è una cosa a parte”.

Un’ultima parola la dedica alla sua squadra, da molti ritenuta inferiore all’anno passato. “Chi ha detto che la Saxo Bank era finita quanto se ne sono andati corridori importanti si deve ricredere gli stiamo facendo vedere che non è così”

Abbastanza soddisfatto è anche Tyler Farrar che per il secondo giorno conserva la maglia azzurra di leader

“La squadra ha fatto un ottimo lavoro dal primo all’ultimo corridore. Thor mi ha lanciato perfettamente ma oggi Haedo era troppo forte. Nella curva finale ho perso terreno a causa di un buco. Non c’è l’ho fatta a tenere la ruota di Thor e questo è stato fatale nei 150 metri finali. Ritengo che alcuni corridori usano la Tirreno – Adriatico per ottenere delle vittorie, altri per allenarsi per questo preferiscono non rischiare nelle volate di gruppo, ma non è detto che non salteranno fuori alla Milano – Sanremo”.

 

Terza Tappa – Terranuova Bracciolini – Perugia (189 Km)
Ordine di Arrivo

1. Juan Josè Haedo (Saxo Bank – Sungard) in 4h39’35”
2. Tyler Farrar (Garmin – Cervelo)
3. Daniel Oss (Liquigas – Cannondale)
4. Alessandro Petacchi (Lampre – ISD)
5. Mark Renshaw (HTC – Highroad)
6. Robbie McEwen (Team Radioshack)
7. Lloyd Mondory (Ag2r – La Mondiale)
8. Edvald Boasson Hager (Sky Procycling team)
9. Marcel Sieberg (Omega Pharma – Lotto)
10. Thor Hushovd (Garmin – Cervelo)

Classifica Generale

1. Tyler Farrar (Garmin – Cervelo)
2. Juan José Haedo (Saxo Bank – Sungard) a 5”
3. Lars Boom (Rabobank) a 6”

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Panorama Theme by Themocracy