Battaglin alza la Coppa Sabatini

di , 6 ottobre 2011 15:33

Peccioli (Pisa) - Come essere uno stagista e vincere già una corsa rinomata come la Coppa Sabatini? Chiedetelo a Enrico Battaglin. A soli 21 anni, il giovane portacolori della Colnago – CSF Inox ha conquistato la 59ª edizione della prova pisana precedendo un corridore esperto e famoso come il corregionale Davide Rebellin, che di anni ne ha poco meno del doppio, e uno degli spagnoli più in luce nell’ultima edizione della Vuelta, Daniel Moreno. Una bella soddisfazione per una promessa del ciclismo italiano che iniza adesso ad affacciarsi nel mondo professionistico. A completare la classifica dei primi cinque ci pensano il due volte vincitore della gara, Giovanni Visconti, e l’australiano Simon Gerrans.

Poco dopo il via si forma un terzetto al comando  Rafai Chtioui (Acqua & Sapone), Gianluca Brambilla  e Davide Torosantucci (D’Angelo & Antenucci),  mentre per qualche chilometro Stefano Borchi (De Rosa – Ceramica Flaminia) e Sebastian Tamayo Martinez (WIT) cercano, senza fortuna, di riportarsi sui fuggitivi. Il gruppo insegue con un ritardo che supera anche i 6’.

A circa 60 Km dalla conclusione, grazie al gran lavoro della Farnese Vini – Neri Sottoli il gruppo si riporta sui battistrada, ma la tregua dura ben poco. Attacchi e contrattacchi si susseguono.

Un nuovo tentantivo ha come protagonisti David Gutierrez (Geox – TMC), Sebastian Tamayo Martinez (WIT), Stefano Pirazzi (Colnago  – CSF Inox) e Luca Barla (Androni Giocattoli). I quattro guadagnano qualche secondo, ma dopo qualche chilometro vengono neutralizzati. A tre giri dalla conclusione è ancora Pirazzi a cercare questa volta l’azione personale, ma senza troppa fortuna.

Ma il corridore più deluso è sicuramente Rigoberto Uran. Il giovane colombiano del Team Sky prende l’iniziativa a 22 Km dall’arrivo, guadagna secondi preziosi ma, per un errore di valutazione taglia il traguardo a braccia alzate quando manca ancora un giro alla conclusione e si fa riassorbire dal gruppo.

Inevitabile così uno sprint  a ranghi quasi compatti con Giovanni Visconti che lancia la volata per conquistare un prestigioso tris, ma viene affiancato e superato da Battaglin, Rebellin e Moreno.

Ordine di Arrivo

1. Enrico Battaglin (Colnago – CSF Inox)
2. Davide Rebellin (Miche – Guerciotti)
3. Daniel Moreno (Katusha Team)
4. Giovanni Visconti (Farnese Vini – Neri Sottoli)
5. Simon Gerrans (Team Sky)
6. Petter Nordhaug (Team Sky)
7. Stefan Schumacher (Miche)
8. David De La Fuente (Geox – TMC)
9. Emanuele Sella (Androni Giocattoli)
10. Domenico Pozzovivo (Colnago – CSF Inox)

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Panorama Theme by Themocracy