Tirreno – Adriatico: sorpresa GreenEdge!

di , 7 marzo 2012 19:52

Donoratico (LI) – Una sorprendente GreenEdge sovverte i pronostici della vigilia e lascia il segno nella cronosquadre inaugurale della Tirreno – Adriatico. Il primo sigillo assoluto della formazione australiana arriva con un tempo (18’41″) che surclassa i favoriti di giornata, a partire dalla RadioShack – Nissan di Fabian Cancellara che chiude con un gap di 17″. Stesso divario per la Garmin – Barracuda di Tyler Farrar, costretto all’ultimo gradino del podio per pochi centesimi.

Buona la prova contro il tempo della Acqua & Sapone di Stefano Garzelli, sesta. Male invece la BMC Racing Team di Cadel Evans, 17ª (con Philippe Gilbert che perde terreno dopo pochi chilometri) e la Liquigas - Cannondale di Vincenzo Nibali, 15ª, entrambe a quasi un minuto di ritardo.
La prima maglia azzurra della Corsa dei Due Mari è di Matthew Goss, vincitore dell’ultima Milano – Sanremo. Un bel campanello d’allarme per i suoi avversari alla Classicissima di Primavera.

  • “Una vittoria fantastica”

E’ soddisfatto del successo Matthew Goss subito dopo la conclusione della frazione inaugurale. “Il nostro obiettivo principale era centrare la prima vittoria della squadra. Era la prima volta che facevamo una cronometro tutti insieme e siamo stati fantastici. E’ una bella vittoria e sono fiero di indossare questa maglia.”
Un risultato importante che la squadra australiana ha conquistato con ben 17 secondi di vantaggio sulla seconda. “Sono rimasto sorpreso anche io dello scarto tra noi e le altre. Stavamo andando veloce, ma non sapevamo quanto. E’ un risultato eccezionale.”
Un segnale importante in vista della Milano – Sanremo che Goss ha vinto l’hanno scorso. “Ho la stessa condizione dell’anno scorso. Sono arrivato qui in buona forma e il successo di oggi mi dà morale.”
Pensare che è la prima volta che l’australiano partecipa alla Tirreno – Adriatico. “L’anno scorso correvo con Cavendish. Lui fece questa corsa, io andai alla Parigi – Nizza, ma la Tirreno è la migliore per preparare la Sanremo. In Francia si corre 6 giorni e sono tutte tappe difficili una dopo l’altra, devi essere sempre a tutta e ci sono più salite. Qua invece ci si avvicina meglio alla corsa, anche come clima.”
Un ultimo pensiero va alle prossime due tappe in linea, dove Goss incontrerà anche il suo ex compagno di squadra Cavendish. “Ma non voglio concentrarmi solo contro di lui. Certo, mi piacerebbe ribaltare il risultato del Mondiale di Copenaghen dove mi ha battuto, ma è importante che difenda la maglia.”

  • Risultati

1ª Tappa: San Vincenzo – Donoratico (Km 16,9 – Cronosquadre)

Ordine di Arrivo

1. GreenEdge Cycling Team in 18’41″
2. RadioShack – Nissan a 17″
3. Garmin – Barracuda
4. Sky Procycling a 23″
5. Astana Pro Team a 30″
6. Team Saxo Bank a 38″
7. Acqua & Sapone a 39″
8. Katusha Team a 40″
9. Ag2R La Mondiale a 43″
10. Lotto – Belisol Team a 45″
11. Lampre – ISD a 46″
12. Farnese Vini a 47″
13. Vacansoleil – DCM a 51″
14. Omega Pharma – Quickstep
15. Liquigas – Cannondale a 55″
16. Rabobank a 57″
17. BMC Racing Team a 58″
18. Colnago – CSF Inox a 1’09″
19. Movistar Team a 1’11″
20. FDJ – Big Mat a 1’18″
21. Euskaltel – Euskadi a 1’25″
22. Colombia – Coldeportes a 1’45″

Classifica Generale

1. Matthew Goss (GreenEdge Cycling Team)
2. Svein Tuft (GreenEdge Cycling Team)
3. Sebastian Langeveld (GreenEdge Cycling Team)
4. Stuart O’Grady (GreenEdge Cycling Team)
5. Cameron Meyer (GreenEdge Cycling Team)
6. Baden Cooke (GreenEdge Cycling Team) a 5″
7. Daniele Bennati (RadioShack – Nissan) a 17″
8. Fabian Cancellara (RadioShack – Nissan)
9. Hayden Roulston (RadioShack – Nissan)
10. Tony Gallopin (RadioShack – Nissan)

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Panorama Theme by Themocracy