Giro: il tappone dolomitico esalta Chaves, Kruijswijk in rosa!

di , 21 maggio 2016 19:32

E’ il giovane colombiano Esteban Chaves il protagonista dello spettacolare tappone dolomitico del Giro d’Italia. Lo scalatore dell’Orica – GreenEdge dopo ben sei GPM è costretto a giocarsi in uno sprint a quattro il prestigioso successo che lo vede prevalere a sorpresa sull’olandese della Lotto NL – Jumbo, Steven Kruijswijk  e Georg Preidler (Giant – Alpecin). Dopo 210 Km, che vedono il susseguirsi di impegnative salite che hanno fatto la storia del ciclismo, la frazione si decide negli ultimi 1800 metri quando il terzetto si riporta su uno dei reduci della fuga di giornata Darwin Atapuma, connazionale del vincitore, che vede sfumare il sogno di una vita proprio in prossimità di Corvara, dove è posto il traguardo. Nonostante lo spirito nazionalistico che spesso lega i corridori colombiani è troppo importante per Chaves, impegnarsi fino all’ultimo metro per guadagnare secondi preziosi per la maglia rosa dove i big più attesi della vigilia incontrano più difficoltà del previsto. Sconvolta la classifica generale dopo il crollo di Andrey Amador giunto con un ritardo di 3’52” che cede la leadership a Steven Kruijswijk con 41” su Vincenzo Nibali. Proprio il siciliano è il primo a prendere l’iniziativa salendo verso il Passo Valparola, creando grosse difficoltà non solo ad Amador, ma anche ad Alejandro Valverde che  perde subito contatto e giunge al traguardo a 3’.
Ma i colpi di scena si susseguono e così, mentre il capitano dell’Astana sembra ormai in grado di mettere il suo sigillo sulla Corsa Rosa, un allungo di Chaves  e  Kruijswijk mettono in difficoltà lo Squalo dello Stretto costretto a stringere i denti per limitare i danni nelle fasi finali, per lui un quarto posto a 37”.

  • Fuga per la vittoria

Sono ben 36 gli attaccanti di giornata, che cercano di avvantaggiarsi visto il lungo tappone dolomitico. In testa alla corsa anche Nicola Boem, Francesco Manuel Bongiorno, Sonny Colbrelli, Moreno Moser, Matteo Trentin, Diego Ulissi, Valerio Conti, Sacha Modolo, Manuele Mori, Damiano Cunego Matteo Busato.

  •  Passo Pordoi

La maglia azzurra Damiano Cunego guardagna punti transitando per primo sul Passo Pordoi seguito da Stefan Deinfl, David Lopez Garcia, Mori e Ulissi. Il gruppo maglia rosa ha un ritardo di 7′.

  • Il Passo Sella

David Lopez, del Team Sky, allunga dal gruppo dei battistrada e passa primo sul GPM seguito da Nicolas Roche e Darwin Atapuma seguito dagli inseguitori ormai frazionati.

  • Passo Gardena e Campolongo

Al comando si forma un gruppo di 13 corridori ma salendo verso il Passo Gardena è David Plaza a prendere il comando seguito da Atapuma, De La Cruz e Garzia Lopez. A circa 9′ il gruppo che lotta per la classifica generale. Il fuggitivo passa per primo anche sul GPM di Campolongo con un vantaggio di 46″ sui tre inseguitori.

  • Passo Giau

E’ questa l’asperità più impegnativa della frazione odierna. Kanstantsin Siutsou e Atapuma raggiungono e superano Plaza. olpo di scena ai meno 42 Km quando perde contatto dal gruppo dei migliori la maglia rosa Andrey Amador, mentre gli uomini Astana prendono in mano il controllo della corsa. In vetta il vantaggio dei due fuggitivi è ancora superiore ai 4’.
Nella discesa, Georg Preidler raggiunge la coppia al comando. Mentre Amador sfruttando le sue doti di discesista si riporta sul gruppo principale.

  • Passo Valparola

La penultima salita di giornata crea le maggiori difficoltà. Mentre Atapuma si invola solitario verso il Passo Valparola, seguito a 37” dai primi inseguitori, Nibali attacca e mette subito in difficoltà Valverde, incapace di rispondere. Ma le sorprese non sono finite perché anche il siciliano è costretto sulla difensiva quando ad allungare sono Chaves e Kruijswijk che guadagnano secondi preziosi e con 27 Km da percorrere si portano all’inseguimento del battistrada Atapuma.

  • Meno 1800 metri

Si infrange a poco meno di 2 Km il sogno del colombiano Atapuma raggiunto dal terzetto degli inseguitori proprio vicino all’arrivo.

Quindicesima Tappa – Alpago – Corvara (210 Km)
Ordine di Arrivo

1. Esteban Chaves (Orica Greenedge) in 6h06’16″
2. Steven Kruijswijk (Lotto NL – Jumbo)
3. Georg Preidler (Giant – Alpecin)
4. Darwin Atapuma (BMC) a 6”
5. Vincenzo Nibali (Astana) a 37”
6. Kanstantsin Siutsou (Dimension Data) a 2’29”
7. Ilnur Zakarin (Katusha)
8. Rafal Majka (Tinkoff)
9. Rigoberto Uran Uran (Tinkoff)
10. Domenico Pozzo vivo (Ag2r – La Mondiale) a 3’00”

Maglia Rosa – Steven Kruijswijk (Lotto NL – Jumbo)

Maglia Rossa – Giacomo Nizzolo (Trek – Segafredo)

Maglia Azzurra – Damiano Cunego (Nippo – Fantini)

Maglia Bianca – Bob Jungels (Etixx – Quick Step)

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Panorama Theme by Themocracy