Giro: Gaviria concede il bis

di , 10 maggio 2017 16:39

Dopo aver dato la zampata vincente in Sardegna, Fernando Gaviria voleva lasciare il segno anche in Sicilia e così è stato. Sul traguardo di Messina, il giovane colombiano della Quick – Step Floors ha lasciato i suoi avversari a bocca aperta e ha bissato il successo di Cagliari. Bel secondo posto per Jakub Mareczko (Wilier Triestina – Selle Italia), autore di una rimonta finale formidabile, mentre terzo chiude Sam Bennet (Bora – Hansgrohe). Quarto André Greipel (Lotto – Soudal), più attardato il tanto atteso Caleb Ewan (Orica – Scott).
Nessun cambiamento in classifica generale con Bob Jungels (Quick – Step Floors) ancora in maglia rosa.

Prosegui la lettura 'Giro: Gaviria concede il bis'»

Giro: l’urlo di Polanc, la gioia di Jungels.

di , 9 maggio 2017 17:45

Una lunghissima galoppata verso il successo: questo è quello che ha messo in scena oggi Jan Polanc. Partito nelle prime battute della giornata insieme ad altri compagni d’avventura (tra cui l’italiano Eugenio Alafaci), lo sloveno della UAE Team Emirates ha resistito al vento e alla fatica e ha portato a casa il tanto atteso tappone dell’Etna. Bel secondo posto per Ilnur Zakarin (Katusha – Alpecin) che, nonostante i primi giorni caratterizzati dalla sfortuna, ha fatto vedere che tra i big di questa edizione c’è anche lui. Terzo Geraint Thomas (Team Sky) che precede Thibaut Pinot (FDJ) e Dario Cataldo (Astana Pro Team). Nello stesso gruppo anche Vincenzo Nibali (Bahrain – Merida), Nairo Quintana (Movistar Team) e la nuova maglia rosa Bob Jungels (Quick – Step Floors).

Prosegui la lettura 'Giro: l’urlo di Polanc, la gioia di Jungels.'»

Giro: la prima rosa di Gaviria

di , 7 maggio 2017 17:41

In una tappa caratterizzata dal forte vento, la ventata nuova la porta Fernando Gaviria. Il giovane colombiano della Quick – Step Floors sfreccia sul traguardo di Cagliari e conquista per la prima volta nella sua carriera una tappa al Giro d’Italia. Grazie a questo successo, conquistato davanti al tedesco Rudiger Selig (Bora – Hansgrohe) e al Campione Italiano Giacomo Nizzolo (Trek – Segafredo). Finisce così il trittico sardo, con la carovana che, dopo un giorno di riposo, riprenderà il cammino dalla Sicilia.

Prosegui la lettura 'Giro: la prima rosa di Gaviria'»

Giro: colpo doppio di Greipel

di , 6 maggio 2017 17:41

Volata vincente di André Greipel che in un sol boccone conquista tappa e maglia in questa centesima edizione del Giro d’Italia. Sul traguardo di Tortolì, il “Gorilla” della Lotto – Soudal vince lo sprint di massa piazzando la sua ruota davanti a quella di Roberto Ferrari (UAE Team Emirates) e Jan Stuyven (Trek – Segafredo). Sfortuna per Caleb Ewan (Orica – Scott), fermato durante la volata da un problema al pedale e, quindi, costretto ad abbandonare la lotta finale.

Prosegui la lettura 'Giro: colpo doppio di Greipel'»

Giro: Postleberger, la volpe rosa

di , 5 maggio 2017 17:37

Era pronto per tirare la volata a Sam Bennet, ma non avrebbe mai creduto di essere lui la prima maglia rosa di un’edizione storica del Giro d’Italia come quella numero 100. Con il suo capitano leggermente attardato rispetto alle aspettative, Lukas Postleberger  (Bora – Hansgrohe)  ha giocato d’astuzia e ha messo in scena un contropiede micidiale che gli ha permesso di tagliare il traguardo a braccia alzate. Secondo posto per Caleb Ewan (Orica – Scott) che precede André Greipel (Lotto – Soudal) in quella che doveva essere la volata per la vittoria e che non si è rivelata tale nonostante la rimonta finale. Quarto posto per il Campione Italiano Giacomo Nizzolo (Trek – Segafredo) che anticipa Sacha Modolo (UAE Team Emirates) e Kristian Sbaragli (Team Dimension Data). Oltre al simbolo del primato, il venticinquenne austriaco conquista anche la maglia ciclamino e quella bianca.
Non ci sarà un attimo di respiro domani nella Olbia – Tortolì, seconda tappa in terra sarda, con gli attaccanti che potrebbero essere i veri protagonisti.

Prosegui la lettura 'Giro: Postleberger, la volpe rosa'»

Tirreno: la zampata di Gaviria

di , 13 marzo 2017 17:05

Ha aspettato il lungomare di Civitanova Marche per lasciare il segno in questa Tirreno – Adriatico. Con una zampata vincente, Fernando Gaviria (Quick Step – Floor) ha respinto un insaziabile Peter Sagan (Bora – Hansgrohe) che con una grande rimonta ha tentato in ogni modo di calare il tris. Terzo posto per il belga Jasper Stuyven (Trek – Segafredo) che precede Matteo Trentin (Quick Step – Floor).
Nessun cambiamento in classifica generale con Nairo Quintanta (Movistar Team) che conserva la maglia di leader in vista della cronometro di San Benedetto del Tronto, 10 chilometri che domani assegneranno ufficialmente il tritone.

Prosegui la lettura 'Tirreno: la zampata di Gaviria'»

Tirreno: il grande giorno di Quintana

di , 11 marzo 2017 16:40

Era il più atteso e non ha deluso. Nella tappa regina della Tirreno – Adriatico 2017 è Nairo Quintana a fare piazza pulita. Con uno scatto a 2 chilometri dalla conclusione, il colombiano del Team Movistar ha conquistato la vetta del Terminillo e la prima posizione in classifica, lasciandosi alle spalle tutti i più diretti concorrenti. Con 18″ di ritardo, conquista il secondo posto il trionfatore di Pomarance, Geraint Thomas. Terzo Adam Yates (a 24″) che precede Rigoberto Uran. Fuori dai primi dieci Vincenzo Nibali e Fabio Aru, i due italiani su cui erano puntati i fari alla vigilia.
Cambia dunque il padrone della maglia azzurra con Nairo Quintana che sfila il simbolo del primato a Rohan Dennis. Domani la carovana arriverà nelle Marche, in una tappa “vallonata”. Una giornata importante non solo ciclisticamente, visto che verranno toccati i comuni delle zone colpite duramente dalle terribili scosse di terremoto dei mesi scorsi tra cui Amatrice e Accumuli.

Prosegui la lettura 'Tirreno: il grande giorno di Quintana'»

Giro: un epico Nibali si prende il Giro, Taaramae trionfa

di , 28 maggio 2016 17:03

Ce l’ha messa tutta e ce l’ha fatta. Più forte delle critiche, più forte dei momenti no ormai alle spalle, più forte della sfortuna, Vincenzo Nibali si riprende quel Giro d’Italia che solo pochi giorni fa sembrava diventato ormai una chimera. Aiutato alla perfezione dai compagni di squadra, lo “Squalo dello Stretto” si lancia verso il sogno lungo l’ascesa del Colle della Lombarda e, chilometro dopo chilometro, recupera il suo ritardo in classifica generale. Niente da fare per gli avversari che sono costretti ad accontentarsi dei piazzamenti d’onore, a partire dall’ex leader Esteban Chavez, che ad un giorno dalla conclusione deve alzare bandiera bianca e accontentarsi della seconda posizione. Sul terzo gradino del podio sale Alejandro Valverde, mentre Steven Kruijswijk, ancora acciaccato dalla caduta di ieri, scivola quarto.
Trionfo non solo per Nibali ma anche per Rein Taaramae che conquista solitario la vetta di Sant’Anna di Vinadio. L’estone del Team Katusha alza le braccia al cielo 52″ prima di Darwin Atapuma, mentre Joseph Lloyd Dombrowski giunge sul traguardo a 1’17″.

 

Prosegui la lettura 'Giro: un epico Nibali si prende il Giro, Taaramae trionfa'»

Giro: il contropiede vincente di Trentin

di , 26 maggio 2016 16:16

Con un grande colpo d’astuzia, Matteo Trentin si ritaglia il suo giorno di gloria. A poche centinaia di metri dal traguardo di Pinerolo, mentre Moreno Moser e Gianluca Brambilla (suo compagno di squadra) perdono tempo a studiarsi, il trentino  della Etixx – Quick Step  arriva in picchiata come un falco e li supera con maestria e ingegno. Una gioia incredibile per Trentin che da diverse tappe stava cercando il primo sigillo in questa edizione. Nella volata del gruppo dei big, giunto a oltre 13 minuti di ritardo, Alejandro Valverde precede la maglia rosa Steven Kruijswijk.

Prosegui la lettura 'Giro: il contropiede vincente di Trentin'»

Giro: il giorno di Valverde

di , 24 maggio 2016 16:07

Sabato scorso lo vedevamo arrancare sulle salite verso Corvara, superato da tutti i big in una giornata storta. Non potevamo immaginare che sul traguardo di Andalo fosse proprio lui, Alejandro Valverde, a conquistare il successo. Il campione spagnolo in carica raggiunge lo striscione d’arrivo aggiudicandosi uno sprint a tre davanti a due eccellenti compagni di fuga, la maglia rosa Steven Kruijswijk – sempre più al comando della corsa – e Ilnur Zakarin. il gruppo di inseguitori è regolato da un brillante Diego Ulissi che precede il leader dei giovani Bob Jungels. Con loro anche Rafal Majka ed Esteban Chavez. Perdono 1’47″ Domenico Pozzovivo ed un Vincenzo Nibali ancora in giornata no: questo ritardo fa perdere il podio momentaneo al siciliano della Astana.

Prosegui la lettura 'Giro: il giorno di Valverde'»

Panorama Theme by Themocracy