Category: risultati gare

Giro: Kittel bis, sua anche la Rosa!

di , 8 maggio 2016 17:38

Secondo sprint regale per Marcel Kittel che chiude la trasferta olandese del Giro con un fantastico bis e con una maglia rosa in valigia pronta per essere indossata dopo il giorno di riposo, quando la corsa ripartirà da Catanzaro. Ben lanciato dai compagni di squadra della Etixx – Quick Step il velocista tedesco ha fatto il vuoto alle sue spalle imponendosi nettamente su Elia Viviani e Giacomo Nizzolo. Ancora un buon piazzamento per Kristian Sbaragli, sesto.

Prosegui la lettura 'Giro: Kittel bis, sua anche la Rosa!'»

Giro: Kittel non ha rivali!

di , 7 maggio 2016 17:13

La prima tappa in linea del Giro d’Italia premia il tedesco Marcel Kittel, che dopo i successi a Belfast e a Dublino nel 2014 conquista la sua terza vittoria nella Corsa Rosa sul traguardo olandese di Nijmegen. Uno sprint regale per il velocista della Etixx – Quick Step vista la semplicità con cui si libera dei rivali e taglia la linea d’arrivo a braccia alzate. Secondo posto per il francese della Fdj Arnaud Demare, terzo per Sacha Modolo della Lampre – Merida.
Nelle prime posizioni anche Nicola Ruffoni, quinto, Kristian Sbaragli , ottavo e Giacomo Nizzolo, decimo. Invariata la classifica generale con Tom Dumoulin che conserva la maglia rosa di leader, con un solo secondo di vantaggio su Kittel.

Prosegui la lettura 'Giro: Kittel non ha rivali!'»

Giro: Tom, profeta in patria

di , 6 maggio 2016 16:47

C’era una data cerchiata di rosso sul calendario di Tom Dumoulin, oggi. Non poteva farsi sfuggire l’occasione di conquistare la maglia rosa nella sua nazione e ce l’ha fatta. Con il tempo di 11’03″, l’olandese della Giant – Alpecin sfreccia sui 9,8 Km di Apeldoorn e taglia il traguardo tra la folla che lo acclama. Amaro in bocca per lo sloveno Primoz Roglic che per un solo centesimo ha visto svanire un sogno che sembrava sempre più suo. Terzo per il costaricense Andrey Amador, a 6″ dal vincitore.
Niente da fare per Fabian Cancellara che sperava di coronare la carriera con quella maglia che ancora mancava al suo palmarès. Il virus che lo ha colpito alla vigilia non ha lasciato scampo alla “Locomotiva di Berna”, costretto a chiudere la sua prova all’ottavo posto con 14″ di ritardo. Sfortuna anche per  il suo connazionale Stefan Kung, protagonista di un bel testa a testa con Dumoulin prima di scivolare a terra lungo una curva.

Prosegui la lettura 'Giro: Tom, profeta in patria'»

Tirreno – Adriatico: colpo doppio di Van Avermaet!

di , 14 marzo 2016 20:31

Greg Van Avermaet ha vinto la sesta tappa della Tirreno – Adriatico indossando anche la Maglia Azzurra, in un finale che ha visto i grandi favoriti andare all’attacco. Il belga della BMC ha preceduto allo sprint il Campione iridato Peter Sagan e Zdenek Stybar. In attesa della cronometro conclusiva la classifica generale vede i tre racchiusi in soli 8 secondi, con Bob Jungels quarto a 21 secondi.
Prosegui la lettura 'Tirreno – Adriatico: colpo doppio di Van Avermaet!'»

Tirreno – Adriatico: Cummings gioca d’anticipo!

di , 12 marzo 2016 18:15

Come già era avvenuto a Pomarance, anche la quarta tappa, la più lunga di questa edizione della Tirreno Adriatico premia un corridore che tenta l’assolo a 3 Km dal traguardo. Dopo il ceco Stybar è il britannico Steven Cummings (Dimension Data) ad anticipare i compagni di fuga ed il gruppo in rimonta. Il suo compito era aiutare il proprio capitano Boasson Hagen ma, sfruttando l’indecisione del gruppo dopo aver fatto da stopper al tentativo di Salvatore Puccio e di  Matteo Montaguti, decide di tentare con azione personale che gli ha permesso di tagliare il traguardo di Foligno con 13” di vantaggio sul gruppo degli immediati inseguitori formato da Puccio, il compagno di squadra Natnael Berhane, Dani Moreno (Movistar Team), Jan Bakelants (Ag2r La Mondiale) e Montaguti (Ag2r La Mondiale). Mentre Peter Sagan si aggiudica la volata del gruppo giunto a 25”.
Invariata la classifica generale con il ceco Zdenek Stybar che mantiene la leadership della corsa alla vigilia della frazione regina.
Prosegui la lettura 'Tirreno – Adriatico: Cummings gioca d’anticipo!'»

Tirreno – Adriatico: Gaviria show!

di , 11 marzo 2016 18:33

Pochi giorni fa si era laureato campione del mondo nell’omnium nel ciclismo su pista ma il ventiduenne colombiano Fernando Gaviria non sembra avere problemi neanche su strada conquistando con uno sprint di potenza la terza tappa della Tirreno – Adriatico. Sul traguardo di Montalto di Castro, in leggera salita, il talento emergente della Etixx – Quick Step si impone nettamente su Caleb Ewans (Orica GreenEdge), Elia Viviani (Team Sky) e Peter Sagan. Il compagno di squadra Zdenek Stybar conserva la maglia azzurra di leader.
Prosegui la lettura 'Tirreno – Adriatico: Gaviria show!'»

Tirreno – Adriatico: BMC in trionfo, Oss leader!

di , 9 marzo 2016 18:33

IMG_5169E’ della BMC Racing Team la cronosquadre di apertura della Tirreno Adriatico. I campioni mondiali della specialità 2015 percorrono i 22,7 Km sul lungomare di Lido di Camaiore con il tempo di 23’55” alla media record di 56,947 Km/h,  infliggendo 2” di ritardo alla Etixx – Quick Step di Daniel Martin e 9” ad una sorprendente FDJ che ha in Thibaut Pinot l’uomo di classifica.  Il trentino Daniel Oss, il primo della squadra a transitare sul traguardo, indossa la maglia azzurra di leader.

Prosegui la lettura 'Tirreno – Adriatico: BMC in trionfo, Oss leader!'»

Tour: poker di Greipel a Parigi mentre Froome brinda alla sua seconda maglia gialla!

di , 26 luglio 2015 20:56

Aveva dimostrato di essere velocista più forte della 102ª Grande Boucle e André Greipel non ha voluto smentirsi neanche nella passerella finale di Parigi nella spettacolare cornice dei Campi Elisi. Indietro all’ultimo chilometro il tedesco della Lotto – Soudal ha saputo rimontare di potenza sul norvegese Alexander Kristoff ben lanciato dal treno della Katusha che finisce al terzo posto superato anche dal francese Bryan Coquard. Solo un settimo posto per Peter Sagan che si conferma il più regolare vincendo per il quarto anno consecutivo la prestigiosa maglia verde. Finalmente sorridente e rilassato sale sul gradino più alto del podio Christopher Froome che indossa definitivamente quella maglia gialla che aveva già conquistato nel 2013, per lui anche la maglia a pois di miglior scalatore. Miglior giovane e quindi maglia bianca, si conferma per il secondo anno consecutivo, Nairo Quintana. Proprio la Movistar, la sua squadra, viene premiata come miglior team e per Adriano Malori, l’unico italiano della squadra, la soddisfazione di salire  sul podio .

Prosegui la lettura 'Tour: poker di Greipel a Parigi mentre Froome brinda alla sua seconda maglia gialla!'»

Tour: Pinot sul tetto dell’Alpe!

di , 25 luglio 2015 16:31

Le abrasioni che porta addosso sono il simbolo della sfortuna che ha caratterizzato il suo Tour de France, ma da questa Grande Boucle non poteva andarsene senza lasciare un sigillo indelebile. Thibaut Pinot ha scelto l’Alpe d’Huez per scrivere una pagina importante di questa 102ª edizione della corsa, una salita che per un francese è qualcosa di più. Non avrà conquistato il podio finale come lo scorso anno, ma è sicuramente un segnale luminoso per uno dei talenti più fiorenti del ciclismo d’oltralpe. Bello il duello anche per la leadership, con la maglia bianca Nairo Quintana che, sulle dure rampe della salita, stacca Chris Froome in una rincorsa verso quel miracolo sognato per qualche chilometro. Il colombiano della Movistar, protagonista di un numero incredibile, taglia il traguardo in seconda posizione a 18” da Pinot, ma lo svantaggio nei confronti della maglia gialla rimane ancora largo (1’12”). Terzo posto per un caparbio Ryder Hesjedal, che ha lottato con tutte le sue forze per un successo di tappa per poi rassegnarsi a un piazzamento prestigioso. Sfortuna per Vincenzo Nibali, vittima di una foratura ai piedi della salita finale che ha compromesso la sua possibile risalita verso l’ultimo gradino del podio, su cui sale per la prima volta in carriera Alejandro Valverde . Domani la passerella finale sugli Champs-Élysées, con Chris Froome che per la seconda volta scriverà il suo nome nell’albo d’oro del Tour.

Prosegui la lettura 'Tour: Pinot sul tetto dell’Alpe!'»

Tour: lo “Squalo dello Stretto” è tornato!!

di , 24 luglio 2015 18:14

La tanto attesa prova di orgoglio di Vincenzo Nibali arriva La Toussuire. Il vincitore della scorsa edizione del Tour, dato per finito già dopo la prima settimana, nella più impegnativa tappa alpina si rende protagonista di una spettacolare impresa da lontano che gli permette di recuperare anche varie posizioni nella classifica generale e alla vigilia della decisiva frazione con il finale sull’Alpe d’Huez solo 1’19” lo dividono dal terzo gradino del podio ora occupato da Alejandro Valverde.
Lo show del siciliano dell’Astana inizia sul Croix de Fer, a 58 Km alla conclusione, quando allunga dal gruppo della maglia gialla a caccia del battistrada Pierre Rolland che raggiunge sulla penultima salita della giornata il Col du Mollard e che stacca definitivamente a 10 Km dalla conclusione. Seconda posizione per Nairo Quintana che allunga ai meno 6 Km, mettendo per la prima volta in leggera difficoltà Christopher Froome che non riesce a tenere il ritmo del colombiano della Movistar e giunge terzo staccato di 30”. Il britannico della Sky mantiene comunque la maglia gialla con un vantaggio di 2’38” sullo stesso Quintana.

Prosegui la lettura 'Tour: lo “Squalo dello Stretto” è tornato!!'»

Panorama Theme by Themocracy