Tag articolo: ivan basso

Basso trionfa nell’Arena sotto gli occhi di un felice Larsson.

di , 30 maggio 2010 22:26

Nella splendida cornice dell’Arena di Verona, per l’occasione rivestita di rosa, è andato in scena il trionfo di Ivan Basso. All’interno del famoso anfiteatro, tipico palcoscenico delle grandi opere, un boato ha accolto l’ingresso del varesino della Liquigas – Doimo, che con la crono conclusiva ha messo il sigillo definitivo sul 93° Giro d’Italia. Un trionfo per la squadra di Roberto Amadio, completato dal terzo posto sul podio di Vincenzo Nibali, che ha saputo respingere l’ultimo assalto di Michele Scarponi, quarto. Secondo posto per un sorprendente David Arroyo (Caisse d’Epargne) che grazie alla fuga de L’Aquila ha potuto indossare per quattro giorni la maglia rosa prima di cedere il testimone al vincitore finale. Prosegui la lettura 'Basso trionfa nell’Arena sotto gli occhi di un felice Larsson.'»

Giro: Johann Tschopp centra l’impresa

di , 29 maggio 2010 18:11

02 Giro d'ItaliaL’atteso e temuto tappone alpino con l’ascesa del Gavia premia il coraggio dell’elvetico Johann Tschopp. Una prova superlativa e sorprendente per il corridore della Bbox Bouygues Telecom, già protagonista della fuga iniziale scattata dopo una cinquantina di chilometri che ha completato il suo capolavoro con una spericolata discesa dal Passo Gavia, dopo essere transitato per primo anche sul Gpm (Cima Coppi del Giro) davanti a Gilberto Simoni. L’esperto corridore trentino della Lampre voleva lasciare il segno su questa mitica montagna, prima di chiudere domani la sua lunga carriera, ma proprio in vetta viene beffato dallo svizzero con il quale ha condotto gli ultimi chilometri della salita. E’ invece rimasto deluso chi si attendeva una lotta senza esclusione di colpi fra gli uomini di classifica sui cinque Gpm della frazione odierna perché la corsa si è accesa solo negli ultimi 3 Km verso il traguardo del Passo del Tonale, quando Cadel Evans con un ultimo orgoglioso tentativo crea la bagarre nel gruppo dei big che fino a quel momento si erano controllati. L’azione permette al Campione del Mondo di conquistare solo un secondo posto a 16” dal vincitore, mentre Ivan Basso, terzo, toglie gli otto secondi di abbuono a Michele Scarponi e permette al compagno di squadra Vincenzo Nibali, oggi in leggera difficoltà nel finale, di mantenere il terzo posto della generale con 1” di vantaggio proprio sul marchigiano dell’Androni Giocattoli. Prosegui la lettura 'Giro: Johann Tschopp centra l’impresa'»

Giro: Scarponi – Basso, un trionfo per due

di , 28 maggio 2010 17:29

Doveva essere la tappa clou di questa edizione e così è stata. Ne abbiamo viste di tutti i colori. Dallo scatto di Stefano Garzelli, alla debacle di Cadel Evans, alla grinta di David Arroyo che cerca in ogni modo di difendere il primato. Ma non c’è niente da fare. Il trio Ivan Basso, Vincenzo Nibali e Michele Scarponi è il vero dominatore della frazione regina di questo Giro che ha scaldato gli animi di tutti gli appassionati. Mentre il marchigiano della Androni Giocattoli conquista quel successo che tardava ad arrivare, il varesino della Liquigas – Doimo torna ad indossare la maglia rosa a quattro anni esatti dal suo trionfo in quel di Milano mentre il suo giovane compagno di squadra sale sul terzo gradino del podio. Divisione equa della posta in palio, così come doveva essere. Prosegui la lettura 'Giro: Scarponi – Basso, un trionfo per due'»

Basso e Nibali: le riflessioni del giorno di riposo

di , 24 maggio 2010 21:55

Nel giorno di riposo e all’indomani dell’impresa di Ivan Basso sul Monte Zoncolan, che ha fatto seguito a quella di Vincenzo Nibali ad Asolo, i due capitani della Liquigas-Doimo hanno esposto le loro riflessioni del Giro che è stato e il Giro che sarà.
«La dimostrazione più bella – spiega Bassol’abbiamo data innanzitutto come squadra. Compatti, determinati e orgogliosi. Questi presupposti sono stati le basi fondanti del nostro Giro e saranno gli elementi indispensabili per proseguire la scalata alla maglia rosa. Il gap con Arroyo è ancora consistente, inutile nasconderlo, ma il terreno per annullarlo c’è. Ieri ho compiuto un passo importante per raggiungere l’obiettivo: una grande gioia che mi rimarrà nel cuore, da mettere però da parte, in questo momento, per rimanere con i piedi per terra. Domani ci aspetta un’altra prova molto impegnativa. La cronoscalata di Plan de Corones è adatta a scalatori puri ma il test di questa mattina è stato confortante». Prosegui la lettura 'Basso e Nibali: le riflessioni del giorno di riposo'»

E’ Ivan Basso il re del Monte Zoncolan

di , 23 maggio 2010 18:08

02 Giro d'ItaliaNella splendida cornice del Monte Zoncolan erano migliaia gli appassionati che si aspettavano la grande impresa e Ivan Basso li ha ripagati con una vittoria spettacolare. Quattro anni aveva aspettato il varesino della Liquigas – Doimo per ritornare sul podio del Giro d’Italia, che lo aveva visto in rosa nel 2006 e finalmente oggi, nella 15ª tappa, una delle più impegnative di questa edizione, la lunga attesa è terminata. Il capitano degli uomini verde-blu, ben coadiuvato da una squadra che giorno dopo giorno si conferma la più forte e compatta fra quelle presenti alla Corsa Rosa, ha preso il comando solitario della gara a 4 Km dalla conclusione, quando anche il campione iridato Cadel Evans ha dovuto alzare bandiera bianca giungendo secondo al traguardo con un ritardo di 1’19”. Terzo posto per un tenace Michele Scarponi staccato di 1’30” , ma uno degli ultimi a cedere sulle rampe finali. Buona anche la prova di Damiano Cunego, quarto a 1’58” . Si riapre anche la lotta per la maglia rosa, che continua ad essere indossata dallo spagnolo David Arroyo. Il portacolori della Caisse d’Epargne deve però guardarsi le spalle da uno scatenato Ivan Basso che risale dall’undicesimo al terzo posto della classifica generale con un ritardo di 3’33”. Prosegui la lettura 'E’ Ivan Basso il re del Monte Zoncolan'»

Giro: Nibali in trionfo ad Asolo. Arroyo in rosa.

di , 22 maggio 2010 16:59

02 Giro d'ItaliaIl Giro non rientrava nei suoi programmi, ma Vincenzo Nibali chiamato all’ultimo momento dalla Liquigas dopo i problemi di Pellizotti, si è fatto trovare pronto al grande appuntamento. Dopo aver indossato la maglia rosa per due giorni dopo la cronosquadre vincente di Cuneo oggi, nella 14ª frazione  il venticinquenne messinese ha centrato il successo grazie ad un’azione spettacolare nella discesa del Monte Grappa quando, sfruttando le sue doti da discesista, ha preso il largo su Basso, Evans e Scarponi che con lui aveva scollinato insieme al GPM. Un trionfo per gli uomini della Liquigas – Doimo completato dal secondo posto di Ivan Basso giunto a 23” dal compagno, precedendo nello sprint a tre Michele Scarponi e Cadel Evans. Cambia anche la classifica generale con lo spagnolo David Arroyo (Caisse d‘Epargne) che strappa la maglia rosa all’australiano Richie Porte.
Prosegui la lettura 'Giro: Nibali in trionfo ad Asolo. Arroyo in rosa.'»

[Liquigas - Doimo] I propositi di Basso e Nibali per il Giro

Il countdown per l’inizio del 93° Giro d’Italia sta per giungere al termine e i due capitani della Liquigas-Doimo, Ivan Basso e Vincenzo Nibali, sono pronti ad iniziare la battaglia per la conquista della maglia rosa.
«La vittoria del Giro d’Italia è il sogno di questa stagione – spiega Bassoe affinché si avveri ho affrontato una lunga e impegnativa preparazione. Sono convinto di aver lavorato al massimo delle mie possibilità e di non aver lasciato nulla al caso. Speravo di arrivare in Olanda con maggiore brillantezza, ma sono certo che nelle tre settimane di corsa gli sforzi compiuti dal dicembre scorso verranno ripagati. Inizio questa nuova sfida con fiducia e tranquillità. Il lotto dei pretendenti è di alto livello e arrivare in rosa a Verona in rosa non sarà facile: comunque vada, darò il 110% per riuscirci e non lascerò nulla di intentato». Prosegui la lettura '[Liquigas - Doimo] I propositi di Basso e Nibali per il Giro'»

Giro del Trentino: la salita esalta Riccò

di , 21 aprile 2010 15:00

Nella prima tappa in linea del Giro del Trentino con partenza da Dro e arrivo in quota a San Martino di Castrozza vittoria per Riccardo Riccò, che colleziona il suo terzo successo stagionale dopo le due affermazioni alla Settimana Lombarda. Il portacolori della Ceramica Flaminia precede il leader della corsa il kazako Alexandre Vinokourov (Astana) e il varesino Ivan Basso (Liquigas – Doimo). Prosegui la lettura 'Giro del Trentino: la salita esalta Riccò'»

Volta a Catalunya: a Voss il prologo

di , 22 marzo 2010 17:13

Si apre con il successo di Paul Voss la 90ª edizione della Volta a Catalunya. Il tedesco del Team Milram ha coperto il prologo di 3,6 Km a Lloret de Mar con il tempo di 4’57” precedendo di 1” Levi Leipheimer e di 2” Andreas Kloden entrambi portacolori del Team RadioShack. Migliore degli italiani Davide Malacarne (Quick Step), sesto a 4”. A via della corsa anche Ivan Basso (Liquigas – Doimo) che ha terminato la prova in 5’20”. Prosegui la lettura 'Volta a Catalunya: a Voss il prologo'»

[Giro del Friuli] Al via anche Ivan Basso

Anche Ivan Basso sarà ai nastri di partenza della 32ª edizione del Giro del Friuli Venezia Giulia per professionisti. Il ciclista della Liquigas Doimo, ha infatti rotto gli indugi è ha deciso di essere della gara anche se nelle sue gambe ci sono solo due prove ufficiali nel corso del 2010. La prima sabato 27 con la presenza all’Insubria e ieri al Gp di Lugano, in entrambe i casi con un arrivo nel gruppetto di testa. Ma la corsa, con partenza da Brugnera, servirà all’ex vincitore del Giro d’Italia del 2006 anche come banco di prova in vista del test del giorno successivo quando, insieme alla sua squadra, sarà impegnato nel test dello Zoncolan. Prosegui la lettura '[Giro del Friuli] Al via anche Ivan Basso'»

Panorama Theme by Themocracy